Forum FALLIMENTI - ATTIVO E CONTABILITÀ

IMU su beni immobili non acquisiti all'attivo fallimentare

  • Silvia Medici

    MODENA
    03/02/2020 11:30

    IMU su beni immobili non acquisiti all'attivo fallimentare

    Sono curatore di un fallimento di una società che risulta proprietaria di due cabine elettriche per le quali, 2 mesi dopo l'apertura del fallimento, ho chiesto ed ottenuto dal Giudice Delegato autorizzazione a non acquisirle e a non liquidarle ai sensi dell'art. 104-ter c. 8 l.f.
    Su tali immobili, pertanto, non è mai stata trascritta la sentenza di fallimento.
    Dovrò comunque versare l'Imu al Comune ove sono ubicati tali immobili per il periodo data apertura fallimento - data da definirsi? Se si, fino a che data dovrò versare Imu?
    O visto che su tali beni non è mai stata trascritta la sentenza di fallimento, posso considerarli non facenti parte dell'attivo fallimentare e pertanto non soggetti a IMU?
    Ringrazio in anticipo.
    Silvia Medici
    • Zucchetti SG

      03/02/2020 19:06

      RE: IMU su beni immobili non acquisiti all'attivo fallimentare

      Detti beni non sono mai entrati nell'attivo fallimentare e il curatore non ne ha mai avuta la disponibilità, essendo stati, con apposita procedura prevista dalla legge, lasciati a disposizione del fallito, per cui il fallimento non è tenuto al pagamento dell'IMU per il periodo posteriore alla dichiarazione di fallimento. L'IMU, infatti, è un'imposta di tipo reale, il cui presupposto si individua nella proprietà, nel possesso, nell'utilizzo, nell'usufrutto, nel diritto d'abitazione delle unità immobiliari, per cui non è dovuta quando, come nel caso, non ricorre alcuna di queste situazioni; il Comune può invece far valere il credito per IMU non pagata relativa al periodo antecedente la dichiarazione di fallimento, perché in quel periodo il fallito ne aveva la proprietà e il possesso e, quindi avrebbe dovuto procedere al pagamento dell'imposta.
      Zucchetti SG srl