Forum FALLIMENTI - ATTIVO E CONTABILITÀ

decadenza aggiudicatario

  • Filippo Pellegrino

    Tricesimo (UD)
    12/03/2021 11:50

    decadenza aggiudicatario

    Buongiorno, nell'ambito delle vendite immobiliari fallimentari ex art. 107 LF è corretto considerare non applicabile il 2° comma dell'art. 587 cpc ovvero la richiesta di pagamento a carico dell'aggiudicatario inadempiente della differenza tra originaria aggiudicazione (maggiore) e valore di vendita definitivo (inferiore) del successivo tentativo?
    Premesso che l'avviso di vendita prevedeva solamentela perdita della cauzione in caso di mancato versamento del prezzo entro il termine.
    Grazie
    • Zucchetti SG

      12/03/2021 19:47

      RE: decadenza aggiudicatario

      Il secondo comma dell'art. 586 cpc stabilisce che qualora all'esito del nuovo tentativo di vendita il bene venga aggiudicato ad un prezzo che, unitamente alle somme confiscate, è inferiore a quello della precedente aggiudicazione, l'aggiudicatario inadempiente sarà tenuto al pagamento della differenza. In sostanza la successiva vendita avviene in danno dell'aggiudicatario inadempiente e questo costituisce un principio applicabile a tutte le vendite coattive, comunque realizzate, in quanto la ratio di fondo è identica in tutte.
      Tuttavia, nel caso specifico, vi è il dato concreto che nel bando di gara è stato espressamente previsto che il mancato adempimento da parte dell'aggiudicatario provvisorio comportava solo la perdita della cauzione depositata, per è a questa regola, derogatoria di quella generale, che bisogna attenersi.
      Zucchetti SG srl