Forum FALLIMENTI - ATTIVO E CONTABILITÀ

proposta transattiva

  • Mara Rinaldi

    cervia (RA)
    26/02/2020 19:06

    proposta transattiva

    Buonasera
    prima che fosse intervenuta l'interruzione automatica di tutti i procedimenti ex art. 43 L.F., è stata emessa una sentenza a favore del fallimento in un procedimento di opposizione ad un decreto ingiuntivo. La sentenza riconosce pienamente il credito della fallita di euro 10.000, oltre interessi e spese legali da liquidare all'avvocato di parte per euro 6.000.
    A seguito della notifica della sentenza viene sottoposta alla curatela una proposta transattiva in quanto nel frattempo il debitore comunica e documenta di versare in gravi condizioni economiche e la sua unica proprietà immobiliare è oggetto di pignoramento.
    La proposta che viene formulata è una somma onmicomprensiva e forfettaria per euro 8.000.
    Nel caso in cui tale proposta fosse accolta dalla curatela, le spese legali dell'avvocato possono essere ammesse al passivo con un grado di prededuzione sulle somme incassate?
    • Zucchetti SG

      26/02/2020 20:19

      RE: proposta transattiva

      No, perché il credito del legale della curatela non nasce dalla transazione ma dalle prestazioni effettuate antecedente alla dichiarazione di fallimento e comunque la stessa sentenza è precedente a tale data. Il legale godrà del privilegio ex art. 2751bis n. 2 c.c.. Zucchetti SG srl