Forum FALLIMENTI - COMPOSIZIONE CRISI DA SOVRAINDEBITAMENTO

Esdebitazione / casi di esclusione

  • Giovanni Orso

    Castelfranco Veneto (TV)
    06/07/2020 15:21

    Esdebitazione / casi di esclusione

    Buongiorno,
    in una procedura da sovraindebitamento (liquidazione del patrimonio), mi ritrovo con un caso in cui, a seguito di violazione della normativa assicurativa, l'Ente (IVASS) ha irrogato una sanzione amministrativa.
    A mente dell'art. 14-terdecies comma 3 lett. b, l'esdebitazione non opera "b) (…) per le sanzioni penali ed amministrative di carattere pecuniario che non siano accessorie a debiti estinti".
    Il credito vantato dall'Ente è stato successivamente affidato al Concessionario per la riscossione; a distanza di anni dall'erogazione della sanzione l'importo attualmente in cartella è quasi raddoppiato, in considerazione dell'addebito di interessi di mora e maggiorazioni per ritardato pagamento.
    Al termine della liquidazione del patrimonio il debitore, a mezzo del proprio legale, presenterà ricorso con la richiesta di esdebitazione, dove verranno esclusi gli importi relativi alle predette sanzioni amministrative; ritengo che l'esclusione dall'esdebitazione debba essere limitata alla sanzione amministrativa irrogata e non anche agli interessi e maggiorazioni applicate. Siete d'accordo?
    Grazie per il Vostro intervento.
    Cordiali saluti, Giovanni Orso.
    • Zucchetti SG

      06/07/2020 20:12

      RE: Esdebitazione / casi di esclusione

      Non del tutto. Essendo, infatti, le sanzioni in questioni escluse dalla esdebitazione, le stesse permangono per l'importo che non è stato pagato rispetto alla loro iniziale consistenza. Se pertanto il debito per sanzione ed interessi, era di 100 al momento dell'apertura della procedura e tale credito è stato soddisfatto per 20, rimane un debito di 80 che non sarebbe esigibile ove operasse l'esdebitazione, ma che invece, non operando l'esdebitazione, rimane per l'intero residuo a carico del debitore .
      Zucchetti Sg srl