Forum FALLIMENTI - AVVIO P.C.T. - 30 GIUGNO 2014

Art. 31 L.F. - poteri del Curatore

  • Alessandro Bartoli

    Citta' di Castello (PG)
    13/12/2017 18:43

    Art. 31 L.F. - poteri del Curatore

    Buonasera,
    nella qualifica di Curatore di una società fallita che vanta a sua volta un credito nei confronti di una società fallita mi chiedo se debba farmi autorizzare dal Giudice Delegato per procedere a formulare detta istanza nell' altra procedura.
    Ritengo di no in quanto la insinuazione al passivo non necessità di un legale ma può essere redatta, firmata e depositata direttamente dal creditore e quindi nel mio caso direttamente dal Curatore.
    E' giusta questa mia interpretazione ?
    Grazie.
    Alessandro Bartoli
    • Zucchetti SG

      14/12/2017 19:18

      RE: Art. 31 L.F. - poteri del Curatore

      Corretta la sua interpretazione. Del resto il secondo comma dell'art. 31 stabilisce che il curatore " non può stare in giudizio senza l'autorizzazione del giudice delegato, salvo che in materia di contestazioni e di tardive dichiarazioni di crediti e di diritti di terzi sui beni acquisiti al fallimento, e salvo che nei procedimenti promossi per impugnare atti del giudice delegato o del tribunale e in ogni altro caso in cui non occorra ministero di difensore". Nel caso, appunto, come lei giustamente rileva, per la presentazione della domanda di insinuazione non è richiesta l'assistenza di un difensore.
      Zucchetti Sg Srl
      • Alessandro Bartoli

        Citta' di Castello (PG)
        14/12/2017 19:45

        RE: RE: Art. 31 L.F. - poteri del Curatore

        Grazie.
        Alessandro Bartoli