Forum FALLIMENTI - LA LEGGE FALLIMENTARE

LIQUIDAZIONE VOLONTARIA SRL

  • Silvia Pecora Polese

    Salerno
    28/01/2020 18:45

    LIQUIDAZIONE VOLONTARIA SRL

    vi chiedo in che misura è previsto il ricorso al fondo di garanzia Inps per il pagamento dei TFR per le società in liquidazione volontaria

    grazie
    • Zucchetti SG

      28/01/2020 20:45

      RE: LIQUIDAZIONE VOLONTARIA SRL

      Il Fondo di Garanzia Inps stabilito dalla l.n. 297/82 sostituisce il datore di lavoro e l'azienda in fallimento nel recupero del Tfr solo nel caso la condizione di morosità sia stata accertata con una dichiarazione di insolvenza e quindi quando l'imprenditore sia stato dichiarato fallito o ammesso alla liquidazione coatta amministrativa o amministrazione straordinaria, ed anche al procedura di concordato preventivo (art. 2, co. 1). La società in liquidazione volontaria non versa in una di tali situazioni, ma i dipendenti potrebbero egualmente ottenere l'anticipazione del TFR dal Fondo qualora il datore di lavoro, "non soggetto alle disposizioni del regio decreto 16 marzo 1942, n. 267, non adempia, in caso di risoluzione del rapporto di lavoro, alla corresponsione del trattamento dovuto o vi adempia in misura parziale". La Cassazione ha ritenuto che "L'espressione "non soggetto alle disposizioni del r.d. n. 267 del 1942" va interpretata nel senso che l'azione della l. n. 297/1982, ex art. 2, comma 5, trova ingresso quante volte il datore di lavoro non sia assoggettato a fallimento, vuoi per le sue condizioni soggettive vuoi per ragioni ostative di carattere oggettivo", come ad esempio per la esiguità del credito azionato, (Cass. 01/04/2011, n.7585). In questi casi il lavoratore, per ottenere il trattamento, deve esperire infruttuosamente una procedura di esecuzione, ossia deve aver effettuato un pignoramento per la realizzazione del credito relativo a detto trattamento e le garanzie patrimoniali siano risultate in tutto o in parte insufficienti.
      Zucchetti SG