Forum FALLIMENTI - LA LEGGE FALLIMENTARE

Ordinanza ingiunzione ex L. n.689/1981

  • Pietro Grammatico

    Palermo
    18/03/2021 18:21

    Ordinanza ingiunzione ex L. n.689/1981

    Stimati professionisti,
    sottopongo alla Vs. cortese attenzione il seguente problema.

    Sono il curatore di un fallimento relativamente al quale è stato già approvato il rendiconto finale di gestione, nonchè liquidato il mio compenso, oltre quello degli altri professionisti che hanno prestato la loro opera professionale alla curatela; tutti onorari a carico dell'erario atteso che la procedura è priva di fondi.

    Essendosi esaurita ogni attività, mi stavo accingendo a redigere e depositare l'istanza per la chiusura ex art. 118 n.4 L.F., sennonché un paio di giorni addietro ho ricevuto - a mezzo p.e.c. - da parte di un comune la notifica di n.3 ordinanze di ingiunzione ex L. n.689/1981 .

    Tali ordinanze scaturirebbero da altrettanti pregressi verbali elevati nei confronti della società (per conferimento di rifiuti al di fuori degli orari consentiti) in epoca in cui la stessa era già fallita, ma mai notificati allo scrivente.

    Riterrei che i crediti del Comune avrebbero dovuto passare dal vaglio della verifica fallimentare; possibilità ormai ampiamente preclusa atteso l'attuale stato della procedura. Peraltro, in quella sede, avrei potuto eccepire la mancata notifica alla curatela dei verbali sottostanti le ordinanze.

    Alla luce di tutto quanto sopra esposto, pongo il presente quesito:
    Ritenete necessario acquisire idoneo provvedimento del GD che mi autorizzi a non impugnare le dette ordinanze o, diversamente, ritenuto l'attuale stato della procedura, prossima alla chiusura, posso prescindere da tale autorizzazione e limitarmi ad ignorare le ordinanze?

    Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione che Vorrete dedicarmi e porgo,

    cordiali saluti
    • Zucchetti SG

      18/03/2021 20:15

      RE: Ordinanza ingiunzione ex L. n.689/1981

      No, non vi è bisogno di alcuna autorizzazione. L'unica cosa che deve fare è trasmettere le ingiunzioni al fallito o al legale rappresentante della società fallita, in modo da metterlo in condizione di sapere della ingiunzione e provvedere lui, se vuole, a proporre l'impugnazione. Per correttezza, poi può comunicare al Comune che sta chiudendo il fallimento e che ha trasmesso le ingiunzioni al fallito.
      Zucchetti SG srl