Forum FALLIMENTI - RELAZIONE PERIODICA E CONTO GESTIONE

rendiconto , riparto e surroga INPS

  • Alessandro Civati

    Milano
    17/02/2021 19:30

    rendiconto , riparto e surroga INPS

    Buonasera.
    Sono in procinto di depositare il rendiconto, ma c'è un problema.
    Uno dei lavoratori ammessi ha presentato domanda al Fondo di garanzia INPS, per TFR e retribuzioni non corrisposte, ma di questa sua domanda non conosco l'esito, dato che nulla mi è ancora stato comunicato.
    Ove l'INPS avesse pagato, sarebbe surrogato di diritto e quindi incluso nello stato passivo, pertanto avrebbe diritto alla trasmissione del rendiconto, al pari di ogni altro creditore ammesso.
    Quid iuris? devo bloccare il deposito del rendiconto in attesa che l'INPS comunichi l'esito della domanda?
    e per il futuro riparto? anche ove l'INPS mi comunicasse l'accoglimento, dovrei attendere che l'Istituto invii, come da prassi, l'atto di surroga, prima di predisporre il progetto di ripartizione finale? oppure potrei includere l'INPS sulla base della semplice comunicazione di accoglimento della domanda, che viene inviata al curatore per conoscenza?
    In sostanza, il curatore deve sottostare alla tempistica dell'INPS per poter procedere al rendiconto ed al riparto? Come si regolano i colleghi in questi frangenti?
    ringrazio anticipatamente per la cortese collaborazione.
    Cordiali saluti.
    • Zucchetti SG

      18/02/2021 19:21

      RE: rendiconto , riparto e surroga INPS


      Il curatore deve procedere nel modo più celere consentito dalle condizioni della procedura e non deve affatto attendere la tempistica dell'Inps.
      In ordine al conto gestione, lei deve fare riferimento alla situazione del momento, per cui se quando il giudice fissa l'udienza, l'Inps non ha ancora presentato domanda di surroga, lei fa ritualmente comunicazione dell'udienza al creditore che risulta dagli atti, e cioè al lavoratore.
      Eguale deve essere il comportamento al momento del riparto finale, solo che in questo caso la situazione è più delicata in quanto, se sa che l'ente ha già effettuato l'anticipazione, corre il rischio di pagare il lavoratore che già è stato pagato; pertanto, quanto ai riparti, se ha sentore che l'Inps abbia già provveduto, è opportuno, prima di presentare il progetto di riparto, sollecitare lo stesso a chiarire la posizione ed a surrogarsi ove abbia effettuato l'anticipazione.
      Zucchetti Sg srl