Forum FALLIMENTI - AVVIO DELLA PROCEDURA

accettazione incarico

  • Stefania Accardi

    pavia
    27/11/2019 17:19

    accettazione incarico

    Buonasera,
    come procedo per fare l'accettazione dell'incarico da curatore,
    ringrazio anticipatamente
    stefania a.
    • Zucchetti SG

      27/11/2019 20:26

      RE: accettazione incarico

      Porti o invii in cancelleria fallimentare del tribunale e che ha dichiarato il fallimento e del giudice delegato nominato una comunicazione, indirizzata al Giudice delegato, con cui dichiara di accettare l'incarico e dichiara, allo scopo, di non trovarsi in alcuna delle situazioni di incompatibilità di cui all'art. 28 l. fall. (ovviamente se corrisponde al vero).
      Se vuole essere più completa può aggiungere di non essere coniuge, parte di un'unione civile tra persone dello stesso sesso, convivente di fatto, parente o affine entro il quarto grado del debitore, creditore di questi, di non aver concorso al dissesto dell'impresa, di non trovarsi in una situazione di conflitto di interessi con la procedura; di non essere legato da rapporto di coniugio, unione civile o convivenza di fatto ai sensi della legge 20 maggio 2016, n. 76, parentela entro il terzo grado o affinità entro il secondo grado con magistrati addetti all'ufficio giudiziario in intestazione, né di avere con tali magistrati un rapporto di assidua frequentazione (artt. 125, comma 3 c.c.i., 35, comma 4-bis e 35.1[1], comma 1, d.lgs 6 settembre 2011, n. 159); infine, ai sensi dell'art.35.1, comma secondo, del d.lgs n. 1592011, comunica l'assenza di rapporti di coniugio, unione civile o convivenza di fatto ai sensi della legge 20 maggio 2016, n. 76, parentela entro il terzo grado o affinità entro il secondo grado o frequentazione assidua con magistrati, giudicanti o requirenti, del distretto di Corte di appello nel quale ha sede l'ufficio giudiziario in intestazione.
      Data e firma
      Zucchetti SG srl
      [1] Articolo inserito dall'art. 1, comma 1, lett. b), D.Lgs. 18 maggio 2018, n. 54, a decorrere dal 25 giugno 2018, ai sensi di quanto disposto dall'art. 6, comma 1, del medesimo D.Lgs. n. 54/2018.