Forum FALLIMENTI - CHIUSURA PROCEDURA

CESSIONE CREDITO IVA SORTO IN COSTANZA DEL FALLIMENTO

  • Monica Bagnolini

    Cesena (FC)
    18/06/2020 11:40

    CESSIONE CREDITO IVA SORTO IN COSTANZA DEL FALLIMENTO

    Buongiorno,
    sono curatore di un fallimento di una srl che ha maturato un credito iva durante lo svolgimento della procedura (fatture dello stimatore, del legale nonché del curatore). Succede però che la società in bonis aveva maturato un credito IVA elevato e che lo stesso è stato utilizzato per compensare parzialmente l'IVA a debito che derivava dalla vendita dei beni in corso di procedura. Vi chiedo se possono essere ravvisate criticità nel procedere con la cessione del credito della procedura, considerato che il credito IVA ante procedura (della società in bonis) è stato compensato con un debito IVA della procedura.
    Grazie dell'attenzione.
    Cordiali saluti.
    Monica Bagnolini
    • Stefano Andreani - Firenze
      Luca Corvi - Como

      21/06/2020 20:00

      RE: CESSIONE CREDITO IVA SORTO IN COSTANZA DEL FALLIMENTO

      Nel quesito non è specificato se esistano o meno debiti tributari ante fallimento, e se pendano ancora i termini perché essi possano essere accertati, rispondiamo quindi ribadendo i principi generali.

      Il credito IVA ante procedura si compensa automaticamente ex art. 56 l.faLL. con ogni eventuale debito dell'impresa fallita parimenti ante procedura, anche se non ammesso al passivo e anche se accertato successivamente all'apertura del fallimento.

      Se tali debiti esistono, ovvero quando tali debiti dovessero emergere, il credito IVA in questione è ex lege inesistente, e il suo eventuale utilizzo, appunto, utilizzo di credito inesistente: la criticità c'è, ed è evidente ....