Forum FALLIMENTI - CHIUSURA PROCEDURA

SRL FALLITA TORNATA IN BONIS - ADEMPIMENTI FISCALI

  • Barbara Puccianti

    LATINA
    05/06/2020 13:37

    SRL FALLITA TORNATA IN BONIS - ADEMPIMENTI FISCALI

    Salve,
    sono curatore di un fallimento di srl chiuso ad ottobre 2019, la fallita è tornata in bonis per residuo di attivo.
    In merito agli adempienti civilistici e fiscali ritengo come curatore di dover predisporre ed inviare IVA, REDDITI, CU E 770 del fallimento. Sarà poi cura del legale rappresentante predisporre le dichiarazioni ed il resto con decorrenza 23/10/2019 data successiva alla chiusura del fallimento.
    E' corretto il ragionamento?
    Grazie mille
    • Barbara Puccianti

      LATINA
      09/06/2020 10:36

      RE: SRL FALLITA TORNATA IN BONIS - ADEMPIMENTI FISCALI

      Buongiorno, solo un piccolo promemoria forse vi è sfuggito il mio quesito.
      Cordialmente
      • Stefano Andreani - Firenze
        Luca Corvi - Como

        21/06/2020 21:57

        RE: RE: SRL FALLITA TORNATA IN BONIS - ADEMPIMENTI FISCALI

        La fattispecie esposta nel quesito, invero non frequente, non è specificatamente disciplinata, non possiamo quindi che costruire una risposta sulla base dei principi generali, tenendo presente anche quanto è stabilito per l'altro periodo "a cavallo fra gestione ordinaria e procedura fallimentare", ovvero l'anno della dichiarazione di fallimento.

        Per quanto riguarda la dichiarazione IVA, come quella relativa all'anno del fallimento deve essere presentata dal Curatore, soggetto "in carica" (in senso assolutamente atipico) nel momento in cui tale adempimento deve essere effettuato, addirittura anche per l'anno anteriore a quello del fallimento se il relativo termine non è ancora spirato, riteniamo che debba essere presentata dal fallito tornato in bonis, al quale ovviamente il Curatore trasmetterà i dati relativi al periodo nel quale egli ha operato.

        Il caso più semplice è la dichiarazione dei redditi, dato che è specificatamente disciplinato dall'art. 183-bis del T.U.I.R.: il Curatore presenterà la dichiarazione relativa al c.d. maxi-periodo fallimentare e, trattandosi di S.r.l., come stabilito dall'art. 5, IV comma, del D.P.R. 322/98, "prima di presentare la dichiarazione finale, deve provvedere al versamento ... dell'imposta sul reddito delle società".

        Come per la fase di apertura della procedura, il caso più delicato sono C.U. e Mod. 770, dato che:
        - da un lato, tale obbligo grava certamente sul Curatore, ma non è chiaro se solo per le operazioni da lui effettuate o anche per le operazioni effettuate, nel medesimo anno solare, dall'imprenditore in bonis
        - è possibile trasmettere più certificazioni uniche del medesimo sostituto, ma solo se riguardano percipienti diversi o attività diverse: se percipiente e attività coincidono non è ben chiaro cosa possa accadere in sede di acquisizione da parte dell'Agenzia delle Entrate
        - non è possibile inviare due Mod. 770 del medesimo soggetto per la medesima tipologia di redditi.

        Il suggerimento è quindi lo stesso che diamo per le dichiarazioni in fase di apertura della procedura:
        - se esse riguardano l'intero periodo d'imposta (anno anteriore al fallimento e ultimo anno prima della chiusura del fallimento) deve provvedere il soggetto legittimato per tale anno, quindi il legale rappresentante per il Mod,. 770 dell'anno antecedente il fallimento, il Curatore per l'anno antecedente quello della chiusura dal fallimento
        - per quella che riguarda il periodo a cavallo, riteniamo non possa che provvedere chi è "in carica" nel secondo periodo dell'anno, e quindi il Curatore per l'anno del fallimento, e il legale rappresentante per l'anno di chiusura del fallimento, al quale l'altro soggetto trasmetterà i dati relativi al periodo nel quale è stato in carica lui.

        Per l'anno di chiusura del fallimento, a sua maggiore tutela, il Curatore chiederà che gli sia inviata copia del Modello inviato dal legale rappresentante e, se egli non provvedesse, invierà egli il Modello, indicando ovviamente solo le operazioni effettuate nel corso della procedura.