Forum FALLIMENTI - CONCORDATO

Concordato preventivo- Interessi su crediti ipotecari

  • Uberto Noro

    Vicenza
    14/05/2020 16:26

    Concordato preventivo- Interessi su crediti ipotecari

    In un concordato preventivo omologato di una società sono stati offerti alla procedura dei beni immobili di terzi, gravati da ipoteche, iscritte sia volontariamente dai proprietari che giudizialmente dalle banche creditrici della società, in forza di decreti ingiuntivi emessi nei confronti dei terzi fidejussori della società.
    Si domanda se la circostanza che detti beni sono di terzi pregiudichi l'applicazione dell'art. 169 L.F., che rimanda all'art. 55 L.F. e al terzo comma dell'art. 54 L.F., per quanto riguarda l'estensione del diritto di prelazione agli interessi, e le conseguenti modalità di calcolo.
    Grazie dell'attenzione.
    Dott. Uberto Noro
    • Zucchetti SG

      15/05/2020 20:26

      RE: Concordato preventivo- Interessi su crediti ipotecari

      Riteniamo che la normativa da lei richiamata sia applicabile anche alla fattispecie in quanto, sebbene le ipoteche sono iscritte non su beni del debitore concordatario, ma su beni di terzi estranei al patrimonio della società debitrice, gli stessi vengono comunque assoggettai ad una esecuzione, nella quale trova applicazione l'art. 2855 c.c., che costituisce il terminale dei vari rinvii delle norme fallimentari. Peraltro lei parla di terzi fideiussori, nei confronti dei quali comunque i creditori avrebbero potuto far valere i loro crediti con le loro garanzie a norma dell'art. 184, di modo che, se tali beni non fossero stati messi a disposizione del concordato (mantenendo i loro gravami). essi sarebbero stati oggetto di escussione, con conseguente applicazione dell'art. 2855 c.c., quanto al trattamento degli interessi. Le due situazioni crediamo che vadano equiparate.
      Zucchetti SG srl