Forum FALLIMENTI - VARIE

interruzione del giudizio e riassunzione

  • Daniela Aschi

    Roma
    08/06/2020 17:47

    interruzione del giudizio e riassunzione

    Il fallimento ha iniziato un giudizio per revocatoria di cessione di quote contro due società del medesimo gruppo, entrambe convenute. Il giudizio è unico e riguarda quindi entrambe le posizioni. In corso di causa una delle due società convenute è fallita. Per riassumere il giudizio nei confronti dell'altra occorre una nuova autorizzazione del GD? A mio parere non sembra che la posizione del fallimento in giudizio sia diversa da quella di qualsivoglia altro soggetto per il quale, interrotto il giudizio a causa del fallimento di una controparte, non sorge la necessità di una nuova procura in quanto la procura alle liti conferita per l'atto introduttivo del giudizio abilita il difensore alla riassunzione, in quanto l'atto di riassunzione non ha natura di atto introduttivo di un nuovo giudizio. A me sembrava scontato; mi pongo il problema perchè alcuni colleghi curatori sostenevano il contrario.
    Vi ringrazio della collaborazione
    • Zucchetti SG

      08/06/2020 19:55

      RE: interruzione del giudizio e riassunzione

      Anche noi la pensiamo come lei, non tanto per l'analogia con la procura in quanto il rilascio della procura da parte del curatore e dell'autorizzazione da parte del giudice hanno funzione diverse, quanto pe ril fatto che , a norma dell'art. 25, co. 1 n. 6, l. fall, l'autorizzazione del g.d. è richiesta per ogni grado del giudizio e la riassunzione è la prosecuzione attua la prosecuzione del giudizio in corso, già autorizzato. Segnaliamo, tuttavia una contraria opinion espressa da Trib. Milano, 26/05/2014, di cui abbiamo solo la massima, per la quale "È nullo il ricorso in riassunzione del processo interrotto a seguito di fallimento benché ad esso sia allegata la procura speciale ad litem rilasciata dal curatore, qualora manchi l'autorizzazione del giudice delegato".
      Quando esiste un dubbio sul comportamento da tenere, è sempre preferibili essere conservativi e, quindi, chiedere l'autorizzazione, anche se non ne è convinto.
      Zucchetti SG srl