Forum FALLIMENTI - VARIE

Rimborso spese chilometrico Curatore

  • Giuseppe Lazzano

    Milano
    19/04/2021 18:03

    Rimborso spese chilometrico Curatore

    Buongiorno, vi scrivo con riferimento al rimborso spese spettante al Curatore per gli spostamenti effettuati con mezzo proprio in funzione della procedura concorsuale.
    In particolare, vorrei sapere sulla base di quali tariffe e parametri debbano essere calcolati detti rimborsi.
    • Zucchetti SG

      20/04/2021 19:47

      RE: Rimborso spese chilometrico Curatore

      A norma del secondo comma dell'art. 4 del d.m. n. 30 del 2012, al curatore fallimentare spetta, oltre al compenso, un rimborso spese forfettario calcolato in ragione del 5% del compenso, nonché "il rimborso delle spese vive effettivamente sostenute ed autorizzate dal giudice delegato, documentalmente provate, escluso qualsiasi altro compenso o indennità. Nel caso di trasferta fuori dalla residenza spetta il trattamento economico di missione previsto per gli impiegati civili dello Stato con qualifica di primo dirigente".
      Le spese, quindi, comprese quelle di trasporto, debbono essere autorizzate dal giudice delegato e sono rimborsabili previa idonea documentazione. Peraltro, il comma 12 dell'art. 6 del Dl n. 78/2010, convertito dalla legge n. 122/2010 e succ. modifiche, ha disapplicato l'art. 15 della legge 18 dicembre 1973, n. 836 e l'art. 8 della legge 26 luglio 1978 n. 417 che disciplinava l'entità della indennità chilometrica, fissandola in un quinto del prezzo di un litro di benzina super vigente nel tempo, nonché il rimborso dell'eventuale spesa per il pedaggio autostradale; da allora è rimasta l'incertezza, per tutti i pubblici dipendenti, sul criterio di calcolo delle spese per l'uso della propria auto, qualora sia autorizzato. Rimane, per l'espressa disposizione citata la missione in caso di trasferta, che varia aseconda della durata (meno di otto ore, solo buono pasto; pari o più di otto ore, euro 22,26; oltre 12 ore ero 44,26).
      Zucchetti SG srl