Forum CRISI D'IMPRESA E DELL'INSOLVENZA

accordo del consumatore

  • Elena Lo Presti

    PARMA
    23/01/2020 12:06

    accordo del consumatore

    Buongiorno,
    nel caso in cui nella proposta di accordo non sia stato riconosciuto un privilegio ed il creditore, nel periodo di voto, presenti osservazione in merito, quale è la sorte dell'accordo qualora sia comunque raggiunta la maggioranza del 60% di creditori favorevoli?
    Grazie.
    • Zucchetti SG

      23/01/2020 19:56

      RE: accordo del consumatore

      E' chiaro che, benchè nell'oggetto si faccia riferimento al consumatore, la domanda riguarda un accordo di ristrutturazione dei debiti, visto che si parla di votazione e di maggioranza del 60%. Orbene, se la maggioranza è stata raggiunta la procedura va avanti e l'OCC deve trasmettere al giudice la propria relazione finale, comprensiva delle contestazioni pervenutegli e di un'attestazione di fattibilità.
      A questo punto la palla passa al giudice, il quale, a norma del comma secondo dell'art. 12 l. n. 3 del 2012, omologa l'accordo quando, risolta ogni contestazione, ha verificato il raggiungimento della percentuale di legge e l'idoneità del piano ad assicurare il pagamento integrale dei crediti impignorabili nonché dei crediti tributari ex art. 7, comma 1, terzo periodo, l. n. 3/2012. Pertanto è il giudice, in sede di omologa, che è chiamato a risolvere le contestazioni dei creditori non aderenti, di quelli esclusi e di qualsiasi altro interessato anche sul rimarchevole profilo della convenienza della proposta, potendo quest'ultimo essere attinto dai rilievi dei menzionati soggetti.
      Zucchetti Sg srl