Forum CRISI D'IMPRESA E DELL'INSOLVENZA

liquidazione controllata

  • Marcello Carone

    TARANTO
    24/02/2020 10:12

    liquidazione controllata

    Nel nuovo codice della crisi è prevista l'esdebitazione di diritto del socio nel caso di procedura di liquidazione controllata presentata dalla snc (art. 278 comma 5 CCII).
    Come ci si comporta dal punto di vista procedurale nel caso in cui lo stesso socio abbia da inserire anche dei debiti di natura personale? Se l'esdebitazione vale per i debiti societari su cui esiste una responsabilità sussidiaria, come verranno invece trattati i debiti di natura personale?
    • Zucchetti SG

      24/02/2020 20:15

      RE: liquidazione controllata

      Il comma quinto dell'art. 278 CCII va letto in combinato con il comma primo; questo ammette che l'esdebitazione sia utilizzabile da tutti i debitori che abbiano subito una procedura di liquidazione giudiziale (attuale fallimento) o di liquidazione controllata (attuale liquidazione del patrimonio da sovraindebitamento) e il quinto comma che l'esdebitazione di una società ha efficacia anche verso i soci illimitatamente responsabili. Di conseguenza il socio è esdebitato automaticamente dei debiti sociali a seguito della esdebitazione della società e, come qualsiasi altro debitore può chiedere la esdebitazione per i suoi debiti personali.
      Ma probabilmente è prematuro parlare non solo del nuovo codice, che entrerà in vigore ad agosto 2020, ma addirittura di un istituto che interverrà alla chiusura delle nuove procedure; c'è da augurarsi che nel frattempo la dottrina chiarisca meglio questi concetti..
      Zucchetti SG srl