Forum FALLIMENTI - PASSIVO E RIVENDICHE

spese del difensore penale del socio fallito di società s.a.s.

  • Alessandro Motta

    Bassano del Grappa (VI)
    25/03/2021 17:59

    spese del difensore penale del socio fallito di società s.a.s.

    Gentile Zucchetti,
    sono curatore di una società sas fallita e con essa è fallito anche il socio illimitatamente responsabile; ora il socio di cui sopra ha subito processo penale e il fallimento non si è costituito parte civile nel processo penale perché ritenuto non conveniente.
    Ora il difensore d'ufficio del socio fallito ritiene che il suo onorario debba essere pagato dal fallimento attraverso una insinuazione al passivo in prededuzione per spese di procedura, sostenendo la causa penale è una conseguenza del fallimento e che senza di esso la causa non sarebbe potuta esistere ( e quindi -aggiungo io - che si tratti di "crediti insorti in occasione o in funzione delle procedure concorsuali" ?).
    Mi domando se la pretesa di pagamento del difensore abbia fondamento e quale sia, a vostro modo di vedere, il corretto comportamento che dovrei tenere.
    Un cordiale saluto e ringrazio sin d'ora per il prezioso aiuto.
    • Zucchetti SG

      25/03/2021 19:55

      RE: spese del difensore penale del socio fallito di società s.a.s.

      Non ci risultano precedenti, ma a nostro avviso, il difensore del fallito nel processo penale non può pretendere di essere pagato dal fallimento in quanto egli svolge una attività nell'interesse esclusivo del fallito, rientrante in un rapporto personale che nulla ha a che vedere con la procedura destinata alla soddisfazione dei creditori concorsuali e dei debiti contratti in occasione o in funzione del fallimento.
      Del tutto irrilevante è il dato che il reato per cui viene esplicata la difesa sia conseguente alla dichiarazione di fallimento (bancarotta fraudolenta), perché, per costante giurisprudenza, la sentenza dichiarativa di fallimento costituisce una condizione obiettiva di punibilità che si pone come evento estraneo all'offesa tipica e alla sfera di volizione dell'agente.
      Egualmente irrilevante è il dato che il difensore non sia di fiducia ma sia stato nominato d'ufficio, in quanto egli va comunque pagato dall'imputato che viene difeso, e se questi non ha mezzi, può farsi ricorso all'ammissione al patrocinio a spese dello stato.
      Zucchetti SG srl
      • Alessandro Motta

        Bassano del Grappa (VI)
        26/03/2021 09:28

        RE: RE: spese del difensore penale del socio fallito di società s.a.s.

        Grazie davvero per la risposta che condivido.
        Alessandro Motta